Cosa serve sapere?



Rivolgersi ad un CAF
Per verificare di trovarvi davvero nelle condizioni di richiedere un Buono di Servizio, è necessario rivolgersi ad un Centro di Assistenza Fiscale (CAF).
   
Registrarsi sul sito del FSE
Effettuate quindi la registrazione al sito del FSE al fine di verificare che il vostro profilo risulti attivo per inoltrare correttamente la richiesta una volta definito il progetto con l’Ente Erogatore (è sufficiente ‘attivare’ il profilo se utilizzate per la prima volta questa procedura).
   
Rivolgersi ad un Ente Erogatore
A questo punto, potrete rivolgervi ad un Ente Erogatore accreditato all’erogazione dei servizi attraverso il meccanismo dei Buoni di Servizio. Sportivando è Ente Erogatore per quanto riguarda i servizi di colonie diurne, assistenza allo studio, cura e custodia 3-14 anni, cura e custodia a domicilio 3-36 mesi, animazione invernale.
Concordate il servizio con l’utente incaricato alla stipulazione del contratto.
Vi sarà rilasciato un documento denominato Progetto di Erogazione del Servizio (P.E.S.), in cui sono definite il numero di ore per le quali si richiede il contributo e le quote a carico del/la richiedente e del Buono di Servizio.
   
Compilare la richiesta al link del FSE
Compilate la procedura relativa alla richiesta del contributo esclusivamente on line al link del FSE; stampatene il file prodotto.
   
Recarsi allo sportello Ad Personam
Recatevi allo sportello Ad Personam più vicino a casa vostra e consegnate:
- il P.E.S.;
- la dichiarazione ICEF relativa alla richiesta di Buono di Servizio;
- il file prodotto in seguito alla procedura on line.
Il mese successivo alla presentazione della richiesta, sarà emessa una graduatoria che consentirà di usufruire del contributo.